Attacchi degli Hacker in Italia: tre regole da seguire.

Molto più pericoloso di quello che si pensa, è attualmente, il fenomeno degli hacker in Italia. Maggiormente le piattaforme della pubblica amministrazione e delle istituzioni, sono quelle a essere a rischio, mentre sembra più accettabile la situazione degli attacchi a computer di privati o aziende. Attacchi degli Hacker in Italia: tre regole da seguire.Secondo diverse fonti, le ragioni di questi attacchi possono essere ricondotte a comportamenti di cyber criminali di origine russa ( il problema però, come possono testimoniare gli Stati Uniti, è mondiale). A prescindere dall’ identificazione dei responsabili, resta comunque da capire il motivo vero per cui l’ Italia è diventato un così grande bersaglio, sia per quanto riguarda il campo di privati sia in quello dei portali istituzionali.

Nel nostro Paese vi è un’ associazione della sicurezza informatica, chiamata Clusit, ed è presieduta da Gabriele Faggioli, che inoltre è il responsabile scientifico al Politecnico di Milano dell’ Osservatorio Information Security & Privacy. Secondo il presidente del Clusit, il motivo riconducibile a questi attacchi continui è molto semplice da spiegare: gli sforzi compiuti per mantenere la sicurezza informatica nel nostro Paese sono totalmente inadeguati. Anche se si tratta di un argomento molto discusso, perché ha toccato l’ interesse sia dei cittadini che delle istituzioni, il problema principale è rappresentato dal ritardo con cui si è arrivati a tale consapevolezza, che ha poi determinato un’ arretratezza tecnologica molto evidente.

Tre regole da seguire per difendersi dagli hacker

In che modo, un privato, all’ interno della sua stanza, può tentare di contrastare i continui attacchi degli hacker? Bisogna innanzitutto chiedersi sempre cosa si sta facendo e sopratutto se i comportamenti messi in atto siano razionali e sicuri. Quando si naviga sul web, la più piccola disattenzione può preannunciare qualche pericolo, e basta una piccola distrazione per cascare in rischi anche consistenti. A questo proposito, è sufficiente pensare a tutte le volte che si apre un messaggio di posta elettronica senza preoccuparsi del mittente, e spesso può succedere anche di scaricare ingenuamente gli allegati.

Inoltre, bisogna seguire un’ altra regola, ovvero quella di prestare molta attenzione a tutte le promozioni apparentemente convenienti e a tutte quelle offerte che sembrano irripetibili: se un’ offerta sembra incredibile è perché non bisogna fidarsi affatto. Tutto ciò che viene proposto e sponsorizzato sul web come irripetibile, unico e imperdibile deve far sospettare gli utenti. Un ottimo metodo per stare lontani da situazioni rischiose è sicuramente stare in allerta in presenza di affari “miracolosi”.

L’ ultima regola importante da seguire, riguarda i social network, che nell’ ultimo periodo hanno avuto una diffusione enorme. Bisogna prestare attenzione a tutti i messaggi che arrivano attraverso le piattaforme di messaggistica istantanea come Telegram e Whatsapp, oppure dai social media come Twitter e Facebook, non soltanto quando si ricevono da persone sconosciute, ma anche da amici. Infatti, può essere che i loro profili siano stati vittime di attacchi virus o malware e per questo dei loro messaggi possono nascondere alcuni link infetti, da non aprire assolutamente.

Condividi questo articolo

Attacchi degli Hacker in Italia: tre regole da seguire.
Tagged on: