Come riconoscere un computer infettato

Decisamente fondamentale per il mondo della sicurezza online, è senza dubbio sapere riconoscere un computer infettato, ovvero capire se questo è stato “vittima” o meno di un virus. Come riconoscere un computer infettatoCome risaputo, i peggiori pericoli sono i virus Trojan e i Malware, capaci di colpire tutti i dispositivi e i pc degli utenti di tutto il mondo, con lo scopo di riuscire a ottenere tutti i dati personali e le chiavi di accesso. La sicurezza di personal computer molto spesso viene preservata grazie all’ utilizzo di determinati software, ovvero antivirus che possono riconoscere il virus o i virus così poi da rimuoverli. Questo perché non tutti i virus possiedono le stesse caratteristiche o sono uguali tra di loro.

Quello di cui siamo certi, è che un computer infettato è impossibile da non riconoscere in quanto manifesta determinati “sintomi”. Ad esempio può accadere che sulla casella della posta elettronica arrivino dei messaggi molto strani o poco affidabili oppure che i processi principali della macchina siano rallentati. Un altro campanello di allarme può essere anche la pagina del browser d’ ingresso che viene modificata. A prescindere dal fatto che per la sicurezza dei nostri dati, salvati su un hard disk, è fondamentale essere molto prudenti nel momento in cui si naviga in Rete, è molto importante saper riconoscere i livelli di pericolosità di tutti i tipi di malware che, al giorno d’oggi, infestano Internet. Infatti, qualcuno di questi può essere eliminato senza molti problemi, altri invece possono compromettere notevolmente il funzionamento del computer.

L’ importanza della prevenzione

La prevenzione, è sicuramente un fattore fondamentale per la sicurezza dei computer. Una cosa a cui è bene prestare particolare attenzione è senza dubbio la visita su determinati siti internet su cui vengono caricati dei video per poi essere visti in streaming, visto che la maggior parte degli attacchi degli hacker si concentra proprio in questi.
La prima cosa da fare è, chiaramente, installare un buon antivirus, anche se purtroppo non ci possiamo fermare a questo. L’ antivirus, infatti, deve essere aggiornato con frequenza, poiché gli hacker sviluppano di giorno in giorno nuove minacce e pericoli, i quali non potranno poi essere contrastati dai programmi rilasciati precedentemente. Ricorrere all’ ultima versione del software che abbiamo a disposizione, permette di ostacolare i malware più pericolosi e sopratutto più difficili da eliminare.

Un computer infettato ha la  mag gior parte delle proprie funzionalità e meccanismi compromessi. In poche parole, nel momento in cui ci rendiamo conto che il nostro pc è ormai instabile, è molto probabile che non sia più al sicuro, anche se l’ antivirus installato non ha rivelato nulla di anomalo o la presenza di alcuni malware. I sintomi grazie a cui possiamo renderci conto che siamo stati vittime di un’ aggressione di un hacker sono davvero tanti. Ad esempio, bisogna iniziare a insospettirsi quando siamo in presenza di alcuni file o documenti che sono impossibili da recuperare oppure che senza nessun motivo apparente questi siano stati danneggiati, perché vorrebbe dire che nel computer potrebbe già essere presente un virus che stia effettuando il lavoro di distruzione dei dati. L’ allarme di un probabile attacco malware può scattare anche quando apriamo una determinata applicazione e questa si chiude immediatamente dopo. Per finire, bisogna prestare la massima attenzione nel caso in cui risulta impossibile eseguire l’ accesso a specifici file.

Condividi questo articolo

Come riconoscere un computer infettato
Tagged on: