I principali errori che compromettono la sicurezza informatica

Purtroppo, i nostri dispositivi sono ogni giorno messi a rischio a causa delle nostre azioni.
Anche se può sembrare strano, durante il loro utilizzo siamo intenti a commettere diversi errori che possono compromettere notevolmente le performance del dispositivo che abbiamo sotto mano.
E per difendersi da questo, non può essere sufficiente soltanto l’aggiornamento dell’ antivirus in maniera periodica.
Il modo miglior modo per tenere al sicuro i proprio device è quello di trovare gli errori che compromettono la sicurezza informatica e quindi non commetterli più.

Gli errori più commessi nel mondo informatico

USARE LA STESSA PASSWORD PER PIU’ SITI
Diversi utenti, un po per comodità o un po anche per pigrizia, usano una sola password per più account. Oltre a questo, viene utilizzata anche una chiave molto semplice, come per esempio un nome o una data di nascita. In questo modo, si può correre il rischio di essere “derubati” della propria password da parte di un hacker, così che questo possa accedere a tutti i servizi dell’ utente, anche, e sopratutto, quelli in cui vengono inserire le coordinate delle carte di credito.

UTILIZZARE LE RETI WI-FI LIBERE
Molto pericolose, sono anche le reti pubbliche wi-fi, ovvero quelle reti che si trovano all’ interno di ristoranti, stazioni, aeroporti ecc… La loro pericolosità è data dal fatto che queste vengono utilizzate molto spesso da hacker, il cui scopo principale è quello di infettare i device altrui e rubarne tutti i contenuti.

SOCIAL NETWORK
I social network sono le piattaforme più utilizzate al giorno d’oggi dalla maggior parte degli users e proprio per questo sono il “luogo” dove si effettuano la maggior parte degli errori.
L’ azione più pericolosa da compiere è quella di pubblicare cose estremamente personali, perché possono essere utilizzati da criminali e ladri per individuare il momento migliore per intrufolarsi in casa . Oppure, ancora possono utilizzare tutte le foto postate di minori per ideare truffe contro gli utenti.

NON UTILIZZARE L’AUTENTICAZIONE A DUE FATTORI
Il miglior metodo per proteggere i dispositivi è senza dubbio l’ autenticazione a due fattori, ovvero un sistema di riconoscimento che riesce ad alternare due diversi procedimenti di identificazione, come per esempio pin, password, ecc.. Grazie a questo sistema non sarà possibile effettuare l’accesso anche quando è stata estrapolata la password.

Condividi questo articolo

I principali errori che compromettono la sicurezza informatica
Tagged on: