Gli italiani e la navigazione web

Anche se ci è voluto un po di tempo, ormai l’ Italia ha raggiunto gli stessi obiettivi e lo stesso livello di tutte le altre nazioni, per quello che riguarda le connessioni al web e le sue percentuali.

italiani e navigazione webCome indicato da un rapporto del Censis, dell’ anno 2015, sarebbero ben 7 utenti italiani su 10 quelli connessi a internet, e sono la rappresentanza del 71% della popolazione, aggiungendo poi un incremento del 7,4 %, rispetto al 2013.

Ovviamente, ciò che ha permesso a molte persone di accedere al web con maggiore facilità e sopratutto con maggiore velocità è stata l’ enorme diffusione di dispositivi come smartphone e tablet, visto che prima c’ era soltanto l’ opportunità di collegarsi a una sola rete fissa e con dei costi decisamente più alti rispetto agli attuali.

E’ bene, però, porci una domanda: qual è il livello di qualità della navigazione di Internet attraverso smartphone e tablet, a fronte dell’ aumento di tutte le persone connesse, nel nostro paese?

Smartphone e Tablet hanno incrementato il numero di persone connesse ma…

Questo enorme aumento del numero di persone collegate a internet, grazie a congegni tecnologici di ultima generazione, apre le porte a nuovi scenari e pone dei ulteriori interrogativi. Per esempio: come e per cosa usano gli italiani il web? Quali sono le loro passioni nel corso delle navigazioni web?
Praticamente: in quale modo viene utilizzata, questa grande opportunità del web, capace di far conoscere ogni aspetto in maniera virtuale, dai nostri connazionali italiani?

La risposta non sarà affatto soddisfacente, anzi non crederete a quello che leggerete..

La ComStore, un’ importante agenzia che studia il mondo digitale, collaborando con la SenseMarket, hanno elaborato un’ approfondita analisi sull’ utilizzo da parte degli italiani del web, e i dati, riferiti al sistema Android, che sono emersi, potrebbero stupire e non poco.

In sostanza, pare che gli italiani, non sappiano cogliere appieno i benefici delle potenzialità garantite dal mondo del web, e che inoltre utilizzino il loro tempo a stare, per la maggior parte, a utilizzare le app Facebook e la famosa chat di WhatsApp.

Poco utilizzate invece le opzioni della navigazione di Google Play, Google Search e Youtube.

Bisogna, però, considerare che la differenza, in modo percentuale, tra l’ uso di WhatsApp e Facebook, rispetto alle altre app, è davvero grande. Infatti, se le prime due vengono utilizzate per il 30% del tempo, le altre si avvicinano a percentuali davvero minime, da vedere ad esempio Youtube che si aggira sul 8 %.

Rispetto all’ enorme offerta di numero possibilità che viene proposta al giorno d’ oggi agli utenti, infatti, questo conferma una tendenza a un utilizzo davvero molto limitato.

App: italiani poco interessati

Uno degli altri dati interessanti è sicuramente quello riguardante le App che vengono scaricate. E qui si evince che gli italiani ne fanno davvero poco uso. Infatti, in un solo mese, la percentuale di italiani che non scaricano nemmeno un’ App è pari al 68 % mentre chi ne scarica è solo il 10 %.

Di poco conto è anche l’ interazione con le pubblicità: da questo studio, si capisce che soltanto il 10 % di tutti gli utenti che sono connessi a Internet grazie all’ uso di Smartphone o Tablet, clicca di spontanea volontà sulle pubblicità che trovo all’ interno di App o online.

Conclusioni

Anche se in Italia, siamo sempre di più, gli utenti connessi, resta sicuramente limitata la qualità della navigazione. E’ possibile che manchi la componente della curiosità, e anche quel pizzico di coraggio in più, che riuscirebbe a far usufruire a tutti, al meglio, le potenzialità offerte dal mondo del web.

Condividi questo articolo

Gli italiani e la navigazione web