La perdita delle proprie foto? Una grande fonte di stress.

L’ azienda più conosciuta nell’ ambito della cybersecurity, e di nazionalità russa, Kaspersky Lab ha condotto recentemente una ricerca piuttosto interessante. Il dato più di spicco che è emerso è il fatto che per un individuo la perdita delle proprie foto da smartphone, computer o tablet, può diventare una forte fonte di stress.
Ben 16 mila persone, che popolano il mondo informatico sono state prese come campione per effettuare lo studio, e in 17 paesi diversi nel mondo. La ricerca è stata realizzata con l ‘intento principale di scoprire il livello effettivo di dipendenza dei ricordi digitali.

I risultati della ricerca

Attraverso questo studio, si è scoperto che il dispositivo maggiormente utilizzato per il salvataggio dei propri dati e ricordi è il Computer con una percentuale del 59%, mentre lo Smartphone ha una percentuale di 52%.
Per la maggior parte degli utenti, perdere le foto dal proprio dispositivo è più stressante di una rottura con il partner, di un litigio con un amico e per alcuni addirittura più grave di un incidente in auto.

Tutte le foto e i vari ricordi multimediali, vengono poi salvati sul computer dall’ 89 % degli utenti, sul proprio smartphone dall’ 86 % e sul tablet dal 59 %.
I documenti più privati e personali anche vengono scannerizzati e archiviati dei dispositivi, infatti la maggior parte li salva sul proprio pc ( 48 %), a seguire sul tablet (15 %) e la parte restante nello smartphone.

Il dato di maggior interesse è senz’ altro la consapevolezza a tutti i rischi informatici da parte degli utenti. Esattamente il 73 % infatti, conosce bene gli attacchi di cybercriminali e il 65 % addirittura teme il furto dei dati a causa delle attività dei criminali e ladri più “tradizionali”.
Quello che risulta più curioso è il fatto che nonostante tutti questo, non si è disposti a spendere dei soldi a fronte della protezione dei file più personali.
Inoltre, da questa indagine è stato rivelato che più della metà di utenti non usa ne una password ne un codice pin sul proprio dispositivo.

 

FONTI:

https://goo.gl/Ww6vJZ

https://goo.gl/pio6YF

Condividi questo articolo
La perdita delle proprie foto? Una grande fonte di stress.
Tagged on: