La perdita dei dati da Pen Drive Usb

Tra tutti i dispositivi di memoria a stato solido, anche le pen drive possono subire la perdita dei dati, e quindi poi richiedere il recupero di questi.
In generale, la possibilità della perdita dei dati da pen drive Usb, può essere determinata da due fattori: da un danneggiamento di tipo fisico o da un danneggiamento di tipo logico.
In base al tipo di danneggiamento, ovviamente, cambia la tipologia di intervento ed è necessario studiare una strategia mirata, specifica per la diagnosi formulata nel laboratorio di centri professionali di recupero dati.

Quali sono i fattori che possono portare alla perdita dei dati da pen drive Usb?

La perdita dei dati da pen drive UsbQuando si parla di danneggiamento logico, è possibile riconoscerlo grazie a diversi indizi, a cui sarebbe meglio stare attenti. Sono segnali che possono aiutare l’ utente ad individuare un’ ipotetica corruzione la quale può progressivamente portare alla perdita dei dati da pen drive Usb.
Le problematiche attorno ad un danneggiamento logico su una chiavetta Usb, possono essere molteplici: questa può essere riconosciuta dal sistema operativo ma risultare vuota, oppure può anche non essere riconosciuta affatto dal sistema, in altri casi invece può essere riconosciuta dal sistema, mostrare i file contenuti ma a sua volta questi possono risultare vuoti o nominati con strani caratteri.

L’ evento più comune che può provocare un danneggiamento di tipo logico, nella maggior parte dei casi, è la rimozione forzata del dispositivo Usb. Questo avviene, quando la pen drive viene scollegata dal personal computer senza utilizzare prima il comando di rimozione sicura dell’ hardware ed espulsione supporti.
Nel caso in cui si pensi di essere sottoposti ad un danneggiamento di tipo logico, è importante evitare di effettuare qualunque tipo di operazione, sopratutto di scrittura, ed evitare anche di effettuare nuove installazioni. L’ errore più comune degli utenti che sono stati colpiti dalla perdita dei dati da pen drive Usb, è quello di installare programmi di data recovery, con il fine di poter ripristinare i propri dati con l’ aiuto di software gratuiti scaricabili online.
Tutte queste attività, possono compromettere notevolmente la possibilità di recupero poiché possono andare a sovrascrivere la memoria del dispositivo Usb.

Ciò che può portare ad un danneggiamento fisico, invece, può essere: un danneggiamento del connettore Usb oppure un danneggiamento dell’ elettronica.
Un danneggiamento di tipo fisico, si può riconoscere, oltre da un difetto materiale evidente sul dispositivo, anche da diversi accorgimenti. Per esempio una volta connessa, può non mostrare nessun segnale di operatività e quindi non viene riconosciuta come periferica al seguito dell’ assenza di una spia luminosa che solitamente ne indica il normale funzionamento.
A fronte di un danneggiamento fisico della pen drive Usb, l’ errore più comune dell’ utente è quello di provare a collegare il dispositivo di continuo, anche provando a cambiare computer. Questo tipo di tentativo, può essere oltre che inutile, sopratutto dannoso poiché potrebbe provocare ulteriori danni e quindi compromettere anche il lavoro professionale dei tecnici del laboratorio di Recovery File, intenti a svolgere al meglio il servizio di recupero dati da pen drive Usb.

Condividi questo articolo

La perdita dei dati da Pen Drive Usb