Come recuperare le foto cancellate dal cellulare

Perdere le foto salvate sul cellulare (senza disporre di copie di backup) è nella maggior parte dei casi un piccolo grande “dramma”. I ricordi fotografici che conserviamo sui nostri smartphone infatti sono nella stragrande maggioranza dei casi preziosissimi. La moderna tecnologia nel recupero dati consente in moltissimi casi di recuperare foto e immagini da cellulari e smartphone. Se non riesci ad accedere alle foto, usa il dispositivo il meno passibile e contattaci subito per una diagnosi del problema.

contattaci bottone

Vediamo adesso alcuni consigli pratici da seguire nella malaugurata evenienza di non riuscire ad accedere alle proprie foto.

I backup su Android, iPhone e WhatsApp

Se siete fortunati (e siete stati oculati) potete riabbracciare le vostre foto grazie ai sistemi di backup previsti dal vostro dispositivo. Vediamoli nel dettaglio.

  • Android: negli smartphone Android, attraverso l’App Google foto, se avete attivato i backup automatici, potete recuperare le foto in un lasso di tempo di 60 giorni. Le troverete nel cestino e sarà sufficiente ripristinarle. Per approfondire vedere anche recupero dati su Android.
  • iPhone: anche i dispositivi made in Apple dispongono di uno spazio che consente backup e recupero di foto e altri dati. Ci si riferisce a iCloud, dove in genere i backup avvengono in automatico. Sarà sufficiente accedere con il proprio account Apple e recuperare le foto contenute. Per approfondire vedere anche recupero dati su iPhone.
  • WhatsApp: anche la più famosa e usata app di messaggistica prevede un sistema di backup dei contenuti. Su Android l’app effettua, se impostato, il backup direttamente su Google Drive (con un bel risparmio di spazio sullo smartphone). Su iPhone invece è possibile effettuare dei backup su iCloud anche per quanto riguarda i contenuti di WhatsApp.

Fare attenzione a operazioni di sovrascrizione

Se volete recuperare le foto (ma in generale file e dati) bisogna prestare molta attenzione a qualsiasi operazione di sovrascrizione dei dati. La cancellazione vera e propria infatti avviene quando il vecchio dato, viene rimpiazzato da quello nuovo.

Anche scattare altre foto rientra in operazioni di questo tipo. Ma in generale le operazioni più “pericolose” che vengono compiute in questi casi sono le installazioni di applicativi che promettono il recupero dei dati. In tal caso se volete procedere con il fai da te, una strada più sicura è utilizzare un software sul PC, collegando ad esso il vostro dispositivo.

Sul mercato di sono certamente software e app di ottime fattura nel recupero dati. Il risultato però spesso è parziale o imperfetto, quindi se le vostre foto sono davvero importanti, valutate con attenzione come muovervi. Evitare le sovrascrizioni, contattando un professionista, accresce esponenzialmente le chance di riavere tutte le foto.

Se agite tempestivamente e seguite i consigli sopra, il recupero delle foto va a buon fine nella quasi totalità dei casi. Dunque non avete motivo di disperarvi. A Recovery File effettuiamo operazioni di recupero foto cancellate su smartphone di qualsiasi marca, sistema operativo e modello. Contattaci subito e ti forniremo una prima diagnosi e un preventivo per il recupero.

Una caratteristica del nostro servizio è la formula “No Data, No Cost”. Che vuol dire? Che se non riusciamo a recupera alcun dato dal tuo dispositivo nulla ti verrà richiesto in termini monetari. Dunque un soddisfatti o rimborsati. Possiamo offrire ciò grazie alla nostra esperienza e alle statistiche sul recupero dati, che ci dicono di come riusciamo a portarlo a termine nel 98% dei casi.

Condividi questo articolo
Come recuperare le foto cancellate dal cellulare