Come scegliere Hard disk e SSD

Per archiviare e salvare i nostri dati è essenziale affidarci a un backup, proprio per essere sicuri di non perderli per nulla al mondo e per evitare poi inconvenienti di ogni tipo. Bisogna però capire, quali dispositivi tra hard disk e schede SSD utilizzare per tale scopo. Come scegliere hard disk e ssdLa scelta del disco fisso, ad esempio, deve essere ponderata a seconda del tipo di uso che si pensa di fare, e sopratutto in base alle esigenze personali da soddisfare. In linea generale, possiamo dire che, se la necessità primaria è quella d’ installare un sistema operativo, si deve far molto più caso alla velocità di esecuzione rispetto allo spazio di archiviazione: non è detto quindi che si debba cercare a tutti i costi della grandi dimensioni. Ecco perché, sul mercato è possibile trovare come proposta consigliata di questo genere il modello dell’ SSD Kingston HyperXS FURY 240 GB.

Stiamo parlando di un dispositivo che è molto apprezzabile per il suo rapporto più che vantaggioso di qualità – prezzo, ed è comunque destinato a soddisfare ogni sorta di richiesta. Invece, un disco Toshiba E300 da ben 3 TB, può essere la scelta adatta per il salvataggio di file e documenti all’ interno del computer, è perfetto, infatti, per tutte le attività di tutti i giorni e la routine quotidiana, garantendo la più alta forma dell’ affidabilità.

Come scegliere Hard disk e SSD in base alle proprie necessità

Se invece la vostra scelta deve coincidere con l’ utilizzo di dispositivi Nas, una tra le opzioni molto valide è sicuramente quella del disco Western Digital Red da 2 TB, il quale offre una grande quantità di spazio per poter salvare tutto quel che si vuole. Per chi invece, ha intenzione di progettare un sistema DVR, la miglior proposta è sicuramente il Western Digital Purple da 2 TB. La cosa più importante, è riuscire a fare affidamento a soluzioni di alta qualità con tempi di rottura, MTBF ovvero Mean Time Between Failures, apprezzabili.

Custodire i propri documenti e i propri dati non deve essere un’ opzione facoltativa, bensì è un bisogno da cui non si può prescindere, sia in ambito professionale che in ambito personale. Quello che conta davvero è svolgere regolarmente il backup dei dati, sia che si scelga un sistema ibrido per soddisfare diverse richieste usufruendo cosi prestazioni elevate o che si prediliga un supporto SSD per assecondare la necessità di velocità. Ovviamente, non è vietato, anzi, affidarsi al più “anziano” hard disk, ma bisogna prendere in considerazione che un solo evento imprevisto potrebbe dare alla luce a inconvenienti, in alcuni casi, anche irreparabili. Un semplice urto del disco o una banale caduta di questo, potrebbero rendere i dati contenuti all’ interno non più accessibili, e in questo caso, gli unici che possono porre rimedio sono i tecnici di un centro professionale di recupero dati.

Condividi questo articolo

Come scegliere Hard disk e SSD
Tagged on: