Recupero dati da hard disk bagnato, o allagato

Il nostro laboratorio permette di procedere al recupero dati hard disk allagato. Tra le varie problematiche di carattere meccanico cui un server può andare incontro, infatti, ci sono anche i danni conseguenti all’allagamento dei locali in cui esso è presente. In questo caso, il rischio che un hard disk bagnato sia pesantemente compromesso è molto elevato: si rende necessario, quindi, l’intervento di professionisti che utilizzino tutti gli strumenti di cui dispongono per trovare una soluzione.

Un hard disk bagnato: che fare?

Chiaramente, i danni saranno tanto più consistenti quanto più l’hard disk è stato immerso nell’acqua: a seconda della quantità di liquido che vi è entrata, ma anche della modalità di contatto tra l’acqua e il supporto hardware, le modalità di intervento sono differenti. Anche nel caso in cui l’acqua sia mischiata con detriti, con fango o con altre sostanze si può procedere al recupero dei dati, a prescindere dal fatto che l’hard disk si sia bagnato quando era spento o quando era acceso.

Una volta eseguita la pulizia del disco, rimuovendo tutti i residui e i detriti, si procede all’analisi tecnica in camera bianca: il ricorso a questo tipo di ambiente sterile è – ovviamente – indispensabile in una situazione del genere, perché consente di impedire che il drive venga contaminato ulteriormente. Le superfici bagnate vengono pulite accuratamente, così da completare la decontaminazione: dopodiché si effettua il recupero dei dati.

Come recuperare dei dati da hard disk allagato?

Grazie ai nostri servizi, quindi, i server sottoposti a contatti imprevisti con l’acqua possono tornare utilizzabili, e il recupero dati hard disk allagato avviene garantendo precisione e affidabilità. Va ricordato che l’hard disk, per poter essere inserito in analisi logica o in lettura, deve avere le superfici completamente pulite e asciutte: solo in questo modo si riesce a evitare qualunque genere di rischio. Questo è solo uno dei tanti esempi tramite i quali i nostri tecnici possono trovare una soluzione a danneggiamenti meccanici e di natura fisica degli hard disk: la camera bianca con cappe a flusso laminare Hepa (dove vengono effettuati tutti gli interventi che necessitano l’apertura dell’hard disk) è, da questo punto di vista, una garanzia di qualità.

Condividi questo articolo