Perchè si rompe un hard disk?

E’ possibile riuscire a identificare dei segnali di cedimento del proprio hard disk? Ed è possibile essere in grado di anticipare ogni probabile rottura che possa irrimediabilmente causare dei danni?
Prima di tutto, è da premettere che nella Perché si rompe un hard diskmaggior parte dei casi, il malfunzionamento dei dispositivi di memoria è causato dal cattivo e sbagliato uso e comportamento degli utenti.
Ad esempio il malfunzionamento di un dispositivo, può essere causato da un’ improvvisa interruzione dell’ alimentazione che può a sua volta derivare da una non corretta rimozione del supporto. Nel momento in cui viene interrotta l’ alimentazione, si perde la connessione, l’ afflusso di corrente si blocca e la rotazione dei piatti nell’ hard disk viene cosi interrotta improvvisamente.

Quali sono i tipi di danneggiamento che possono causare la rottura di un hard disk?

Cause molto frequenti della rottura degli hard disk sono, sicuramente anche gli urti e le cadute accidentali.
Da non dimenticare assolutamente, anche gli agenti atmosferici, come ad esempio un fulmine, il quale può provocare uno sbalzo di corrente, oppure un temporale che invece può causare un calo di tensione. Ancora più catastrofici invece eventi come alluvioni, incendi, terremoti ecc.
Uno dei motivi per il quale i dispositivi elettronici possono non funzionare più, è anche l’ usura. Anche se questi, vengono progettati e creati per assicurare prestazioni ottimali con lo scopo di durare più anni, possono benissimo subire un deperimento e logorarsi con il passare del tempo, e quindi successivamente non funzionare più.

Un hard disk, può smettere di funzionare, non solo per difetti e danneggiamenti fisici ma anche a causa di danni logici interni al dispositivo. Tali danneggiamenti, che possono negare l’ accesso ai dati salvati, causano nel dispositivo, danneggiamenti all’ interno dell’ area di allocazione dei dati o anche formattazioni non corrette.
Oltre a danneggiamenti fisici, e danni logici, vi sono anche i danneggiamenti di tipo elettronico.
Questi, possono essere causati da un urto o anche da una sovratensione, che possono danneggiare la parte elettronica esterna del dispositivo. Questa tipologia di danneggiamento risulta ancora più complicata rispetto ad un danneggiamento di natura logica, poiché può divenire essenziale riconfigurare o sostituire una o l’ intera parte delle componenti esterne.

Come bisogna comportarci quando capiamo che il nostro hard disk ha subito un danneggiamento?

Innanzitutto, è bene pensare che ogni tipo di danno è diverso ed occorre operare i dispositivi in maniera differente. Il consiglio del nostri tecnici è quello di rivolgersi sempre e comunque ad un centro specializzato nel recupero dati, come la Recovery File. In primis per avere la certezza di poter recuperare tutti i file che intendiamo recuperare, e successivamente perché solo centri specializzati nel settore del recupero dati dispongono di apparecchiature e competenze adeguate a tale operazione, senza il rischio di danneggiare ulteriormente il device.

Condividi questo articolo

Perchè si rompe un hard disk?