Recupero video cancellati da Android (cestino e no backup)

Non riesci più ad accedere a uno o più video sul tuo smartphone Android? Se ti trovi in questa situazione, utilizza il cellulare il meno possibile e contattaci per una prima diagnosi per il recupero dei video su Android.


Oggi può succedere che, gestendo i file multimediali del proprio smartphone, si cancellino erroneamente alcuni video dalla memoria.

A quel punto, la reazione più naturale è quella che porta alla “disperazione” e alla contemporanea ricerca dei metodi per cercare di recuperare i video cancellati dal cellulare.

Esistono dei metodi per recuperare i video eliminati da uno smartphone o tablet Android? Vediamoli nel dettaglio.

Per approfondire, vedere anche: recupero dati da Android.

Indice dell'articolo

Recuperare i video dal cestino Android

Una piuttosto recente funzione introdotta nei dispositivi Android prevede l’aggiunta di una cartella nella galleria dello smartphone o del tablet.

In essa vengono conservati tutti i file, che siano foto o video, cancellati nell’ultimo mese e vengono resi disponibili per il loro ripristino per circa 60 giorni.

Pertanto, un primo passo utile verso il recupero dei video erroneamente cancellati potrebbe essere quello di controllare che il video non sia presente in questa particolare cartella della galleria. Nel caso dovesse essere proprio così, basterà un semplicissimo “tap” sul video da ripristinare per riportarlo in galleria.
Stessa cosa dicasi se si usa la galleria di Google Foto, largamente usata come applicazione predefinita per la gestione nonché per la visualizzazione dei contenuti multimediali del dispositivo.

In questo caso, è sufficiente dirigersi alla sezione Raccolta di questa app e, successivamente, in Cestino, il quale, attraverso l’apposito pulsante Ripristina, consente di recuperare il video cancellato, purché sia fatto prima che scadano i 60 giorni.

Oltre a questa cartella ubicata nella galleria, è utile sapere che ogni versione di Android possiede il cestino del dispositivo.

Per accedervi, basta semplicemente aprire l’apposito folder e cercare la voce Cestino nella barra di ricerca disponibile in alto a destra.

E se la ricerca non dovesse produrre risultati? Semplice, esistono speciali app capaci di riprodurre il cestino!

In che senso? Si tratta di particolari applicazioni che consentono di replicare su dispositivi Android il celebre cestino usato sui computer; tali app vanno a sincronizzarsi con il sistema di file Android che tiene traccia dei dati e delle loro informazioni, creando un vero e proprio cestino digitale nel quale ricercare i file cancellati in base al periodo di cancellazione o a seconda della tipologia del file.

I video, ad esempio, essendo in formato .mp4 sono facilmente reperibili applicando speciali filtri che vadano a tenere conto dell’estensione del file da ricercare.

Che fare se il video cancellato in questione non fosse presente nella cartella dei file eliminati ubicata nella galleria?

Recuperare i video dal backup Google

È bene sapere che il proprio account Google effettua automaticamente il backup di tutti i file multimediali presenti nell’app Google Foto o nella memoria del proprio smartphone o tablet.

Ovviamente il ripristino dei dati varia molto in base al modello dello smartphone nonché alla versione Android installata in quel momento.

Purtroppo, non è possibile ripristinare un determinato backup se fatto in una versione precedente di Android rispetto a quella attuale.

Ad ogni modo, la conservazione di tali file avviene mediante Google Drive, piattaforma che consente di copiare e recuperare i dati salvati sul dispositivo.

In che modo è possibile recuperare il video dal backup di Google?

Innanzitutto, è necessario accedere a Google Drive disponibile via web o via app, inserendo le credenziali del proprio account Google; successivamente, sarà possibile visualizzare tutti i video di backup e scegliere quelli da ripristinare, scaricandoli da Google Drive e importandoli nella memoria del dispositivo.

A volte, però, quando si rimuove un particolare video anche dal backup di Google, esso potrebbe riapparire dopo che il dispositivo viene riavviato.

Questo potrebbe essere dovuto a qualche errore di sincronizzazione del Drive con la galleria, facilmente risolvibile mediante rimozione e nuova attivazione della sincronizzazione dei file della galleria oppure mediante il cambio della memoria SD qualora fosse quella di riferimento per l’archiviazione dei file multimediali.

E se i video sono stati cancellati in maniera definitiva dal proprio dispositivo?Quali sono le soluzioni per questa triste evenienza?

Recuperare i video eliminati definitivamente da Android (no backup)

Fortunatamente, ad oggi esistono diversi software in grado di ripristinare video cancellati dallo smartphone in modo rapido, intuitivo e piuttosto semplice.

Molte delle migliori applicazioni finalizzate a questo scopo sono a pagamento e mettono a disposizione diversi piani di abbonamento, i quali sbloccano la possibilità di accedere a porzioni di memoria molto più estese rispetto a quelle disponibile nella versione free.

Inoltre, consentono di operare una ricerca oculata tramite l’impostazione di vari filtri per andare a trovare precisamente il video cancellato in questione, senza effettuare alcun root o modifica del sistema operativo.

Il funzionamento di questi software è piuttosto semplice: esso va a scansionare la memoria del dispositivo in base alle linee guida fornite dall’utente, dopodiché, una volta trovato il file cancellato, mette a disposizione la possibilità di archiviarlo nuovamente sulla memoria dello smartphone o di conservarlo direttamente su una delle piattaforme di backup.

Per approfondire: miglior software per il recupero dei dati.

Tuttavia, a fronte di tutta questa procedura, è utile ricordare che esistono diversi rischi legati ad essa, uno su tutti la possibilità di sovrascrizione dei dati, cosa che cancellerebbe definitivamente il video che si intende recuperare.

Vedi anche: come recuperare file sovrascritti.

D’altronde, la soluzione fai da te amatoriale è sempre piuttosto rischiosa e priva di garanzie di riuscita: ecco perché è sempre un’ottima soluzione quella di rivolgersi a degli esperti professionisti nel settore, i quali saranno in grado di scegliere il miglior software da utilizzare in base alla situazione.

Se hai bisogno di recuperare i video da smartphone Android, contattaci subito per un preventivo.

Recupero video su Android

Per informazioni potete inviare una mail a [email protected] oppure utilizzare il contatto rapito sottostante:

ALTRI ARTICOLI DEL NOSTRO BLOG